Ho aspettato il diluirsi della tensione, protagonista di ogni competizione elettorale, per alcune riflessioni di carattere politico e personale. Nicola Zingaretti, per la prima volta nella storia della Regione Lazio , è stato confermato Presidente della regione per il secondo mandato. Una vittoria ancora più importante, nel momento più difficile della politica italiana e del partito democratico che subisce una devastante sconfitta. Nicola vince e con lui si avvia un grande movimento politico di rigenerazione della sinistra su idee, valori, prospettive, visioni. Sinistra, Idee, Prospettive, Visioni sono stati gli argomenti ed i contenuti che hanno accompagnato la mia campagna elettorale nei 33 comuni della Provincia di Latina, grazie anche ai contributi politici di Sesa Amici, Anna Finocchiaro e di Gianni Cuperlo. Una campagna breve ma intensa che mi ha portato a scoprire e riscoprire territori,persone e comunità straordinarie. 4634 persone di tutta la provincia hanno scelto me per farsi rappresentare e dare voce alle idee, alle prospettive di sviluppo e di attenzione ai bisogni. Non potrò rappresentarli nel consiglio regionale non essendo tra gli eletti, e mi rammarico non per la mancata elezione, ma per non essere riuscita, in questo poco tempo, a trasformare la concretezza della candidatura in una persuasione della convinzione attraverso l’incontro ed il confronto come avrei voluto. Con voi e grazie a voi, intendo continuare questo meraviglioso viaggio , che non si ferma alla prima stazione per scendere, ma che continua per far salire i tanti che ancora credono e vogliono essere protagonisti di una rigenerazione della politica , dove competenza, serietà, passione, ascolto, speranza ed opportunità sono esattamente l’opposto dell’odio, della divisione, dell’egoismo, delle paure. Insieme tutti, con la forza del fare. Un commosso e profondo ringraziamento ed un grande abbraccio a chi mi ha accompagnato in questo viaggio, a chi mi ha sostenuta, a chi ha creduto nella mia affidabilità a chi convintamente pensa che non lascerò nessuno indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>